Gefit e la scuola

Gefit partecipa a molteplici attività organizzate da e con il mondo scolastico, volte alla condivisione delle conoscenze e all’accrescimento delle reciproche competenze, come i progetti “Industriamoci” e “Alternanza scuola lavoro”, fino alle collaborazioni con le Università, tra cui il Politecnico di Torino, una delle istituzioni più prestigiose a livello italiano ed internazionale nella formazione, ricerca, trasferimento tecnologico, in tutti i settori dell’Ingegneria.

Gefit, con le divisioni Automation e Moulds & Assembly, è presente nella quotidianità di tutti noi: non ci sono oggi auto in circolazione che non abbiamo almeno un componente che non sia stato assemblato dalle nostre linee, così come un prodotto farmaceutico, cosmetico, alimentare o una bevanda che non monti una chiusura o un tappo realizzato o assemblato da un nostro impianto.

In questo costante collegamento con la realtà, Gefit si prefigge da sempre di essere vicino non solo ai propri clienti nel mondo, ma anche di sostenere il proprio territorio e supportare la crescita professionale degli studenti delle scuole superiori e degli Istituti Tecnici. In questa prospettiva la società offre loro l’opportunità di entrare in contatto con il mondo del lavoro, aiutandoli ad orientarsi nel loro percorso formativo.

Riccardo Zecchi, Amministratore Delegato della Divisione Automation, descrive il rapporto tra l’Azienda e il mondo della scuola: “In questo confronto e dialogo, in cui crediamo, l’azienda indica quali sono le esigenze di un contesto in continua evoluzione; basti pensare che oggi stiamo vivendo quella che viene definita la “quarta rivoluzione industriale”. L’esperienza con l’istituto “Volta” va in questa direzione, attraverso un continuo scambio con i professori. Siamo stati estremamente soddisfatti dell’inserimento degli studenti negli anni precedenti, che hanno dimostrato in poco tempo di essere indipendenti sul campo. Anche quest’anno, nonostante il periodo di estrema incertezza, abbiamo inserito sette neodiplomati nel nostro organico.” I ragazzi hanno trovano differenti collocazioni professionali, dalla progettazione all’assemblaggio meccanico, come disegnatori 3D e programmatori software, PLC e robot.

“La filosofia del Gruppo è sempre stata quella di guardare al lungo periodo e anche quest’anno abbiamo deciso di investire nella risorsa più importante per il futuro: i giovani”.