Stampo ad iniezione 4.0? Gefit é pronta!

Da anni Gefit opera sul mercato, applicando ai propri impianti tecnologie estremamente all’avanguardia ed il forte connubio tra conoscenze informatiche e meccaniche ha permesso all’Azienda di sviluppare e mettere a punto l’innovativo SMART MOULD che per la prima volta sul mercato, rende uno stampo ad iniezione assolutamente conforme ai requisiti previsti dall’Industria 4.0.

L’applicazione di svariati dispositivi elettronici, tra i quali micrometri, accelerometri, sensori laser, sensori di pressione e temperatura, posizionati in punti strategici all’interno dello stampo e opportunatamente collegati ad un software, consentono di monitorare le varie fasi di lavoro, i parametri di processo ed il corretto funzionamento degli stampi stessi.

Le informazioni raccolte nei report, quali il monitoraggio della temperatura e della pressione in cavità, il controllo dell’allineamento tra parte fissa e parte mobile, il conteggio automatico dei colpi, la verifica del tempo ciclo, il controllo della velocità e della pressione di chiusura stampo, ecc., sono inviate in tempo reale ad un PLC e quindi immediatamente disponibili e fruibili tramite un’interfaccia grafica intuitiva e flessibile.

Questo consente di intervenire con tempestività su eventuali malfunzionamenti e in alcuni casi di anticipare i problemi durante il processo di iniezione.
L’individuazione di specifici parametri chiave, misurati ed elaborati utilizzando modelli matematici, consente di gestire in maniera analitica il processo produttivo e pianificare in maniera predittiva le manutenzioni stampo.